TURAN

TuranTuran, di Roberto Castiglione, è ambientato al tempo in cui la civiltà etrusca era ricca, fiorente  e avanzata. Gli Etruschi erano maestri incontrastati nell’arte della guerra e della divinazione. Era il tempo in cui gli Dei si schieravano a favore o contro gli uomini e decidevano i loro destini.

E’ in questo contesto che il Dio degli Inferi Eita dichiara la sua guerra e le altre divinità indietreggiano davanti alla sua furia; soltanto la Dea Turan ha il coraggio di schierarsi contro di lui. Turan chiede aiuto al principe di Velathri che, consigliato dalla sua compagna Nofret, inizia una missione pericolosa dalla quale non si sa se tornerà sano e salvo. Aranth, il giovane principe, sarà alla testa di un valoroso esercito e oltre a sostenere lotte all’ultimo sangue dovrà dimostrarsi degno della fiducia riposta in lui dalla Dea Turan.

E’ un libro che mette in risalto sentimenti profondi come l’amicizia e l’amore. Individuo come personaggi positivi sia la bella Egiziana Nofret sia il principe Aranth e i suoi due amici e compagni fedeli e qualità infime come il tradimento e l’avidità. Gli Dei come in tutti i miti che si rispettino si schierano dalla parte degli uomini con i quali condividono i loro vizi o le loro virtù.

Grazie alla competenza e alle conoscenze degli usi e costumi del tempo dell’autore sto riscoprendo l’amore per la STORIA etrusca e romana. Vi rivolgo un invito caloroso a leggerlo.

Arianna Musetti

Co-amministratore  gruppi Facebook “Amo i Libri” e “Amo i Classici”

3 pensieri su “TURAN

  1. Voglio ringraziare l’amica Arianna per le belle parole spese a proposito del mio libello. Amici del Blog di Antipodes, la novella critica letteraria è la co – amministratrice di due importanti gruppi di Facebook che viaggiano velocemente verso i seimila iscritti. In questo mondo di amicizie virtuali ho il piacere di conoscerla personalmente e vi assicuro che malgrado il suo gentile aspetto li gestisce con un pugno di ferro, degno di un generale prussiano del XVIII secolo. Scherzi a parte, Arianna .si è presa la briga di leggere le mie opere e fino ad ora non se ne è pentita.
    Colgo l’occasione per innescare una piccola polemica a proposito della redazione dei cosiddetti romanzi storico fantastici. Io sono fermamente convinto che questa parte della letteratura debba possedere solide fondamenta, radicate nello studio delle ere passate. Su tali basi l’autore potrà costruire la sua storia (ovviamente con la s minuscola), rispettando sempre e comunque la Storia (quella con la S maiuscola) in tutte le sue forme e manifestazioni a cominciare per esempio dall’onomastica dei personaggi. Di certo non potrà piegare gli eventi passati rendendoli funzionali al divenire della sua narrazione, come ho visto fare in alcuni romanzi o chiamare i protagonisti con nomi inauditi nel vero senso della parola.
    infine se si tratta di un romanzo completamente di fantasia, si dovrebbe seguire l’esempio di Tolkien e creare un mondo alternativo, ma non privo di una sua coerenza interna. Per riprendere l’esempio dell’onomastica, basterà pensare al lavoro fatto dall’autore del Signore degli Anelli per rendere omogenei e quasi identificabili i numerosi attori che popolano la sua opera, ma forse è chiedere troppo…
    Un mio vecchio professore di Storia mi disse che per scrivere dieci pagine era necessario consultare altrettanti libri o documenti e nei miei studi mi sono accorto di quanto avesse ragione.
    Un saluto da Roberto Castiglione alias Silvestro.

    Piace a 1 persona

  2. Ringraziamo Arianna Musetti per la bella recensione e La invitiamo sulle pagine del nostro blog! Sono sicura che (come me) attenda già nuove avventure e altre prove da superare per Aulo e i suoi compagni.
    Concordo pienamente sul fatto che un romanzo debba avere una solida struttura, una trama coerente e dei personaggi verosimili: il lettore verrà così accompagnato piacevolmente all’interno di mondi ed universi che, seppur di fantasia, gli saranno poi familiari.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...